Affari News

Visco: “Improbabile l’uscita dell’Italia dall’euro. Riforme fisco complesse”

Sulle nuove tensioni in Borsa e sullo spread interviene il governatore della Banca d’Italia Visco: c’è incertezza in vista delle prime misure del nuovo governo, ma dobbiamo tener presente l’equilibrio dei conti pubblici, con il passo più lungo della gamba si rischia di cadere nel burrone.

Il governatore di Bankitalia ribadisce che l’Italia non uscirà dalla moneta unica. Visco, rispondendo agli euroscettici, ha evidenziato i vantaggi della permanenza nella zona euro, indicando i benefici dei quali il paese ha goduto grazie alla politica di integrazione europea portata avanti dopo la fine della guerra fredda. “Questa crisi che ci ha colpito negli ultimi 10 anni – ha aggiunto – è la piu grave della storia dell’Italia unita e c’è il rischio che non siano stati percepiti a fondo le difficoltà e il pericolo che abbiamo corso”.

Tante le domande sulla questione “flat tax” prevista dal contratto di governo del nuovo Esecutivo. “Una riforma fiscale non si fa dicendo ‘abbassiamo tutte le tasse e poi vediamo l’effetto che fa’. Una riforma fiscale è complessa, serve prima un’analisi a tutto campo del sistema tributario“. Per il Governatore, comunque, dopo 50 anni ,”ci vuol una riforma del fisco e questo prendere tempo. Dipende dai tempi nei quali le riforme vengono messe in atto”.

Poi Visco ha sottolineato i rischi che il Paese corre nel caso in cui le misure annunciate venissero messe in atto. “Basta vedere i movimenti dei tassi di interesse. Il tasso è salito sopra il 3% in un mese. Lo spread si è alzato, perché è più difficile collocare i titoli di Stato. Debito pubblico è rilevante e tasso di crescita è stato insoddisfacente”.

Sulla Flat Tax apre uno spiraglio, ma di fatto pone alcune condizioni al governo. “Riuscire a ridurre le imposte è buona cosa, così come il reddito di cittadinanza ma bisogna capire modi, tempi e aver chiari i vincoli di bilancio. Punto cruciale e avere chiare le priorità di ciò che si vuole fare”.

/* ]]> */