Affari News

Sky e Dazn. Provvedimenti dell’Antitrust per lesioni ai consumatori

La prima giornata di campionato finisce nel caos. I gravi disservizi durante le trasmissioni e la commercializzazione ingannevole hanno spinto privati e associazioni a sollecitare l’intervento del Garante.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato due procedimenti istruttori per “presunte pratiche commerciali scorrette e violazioni dei diritti dei consumatori”.  Destinatari sono Sky Italia e Dazn, per la commercializzazione dei pacchetti delle partite della Serie A per la stagione 2018/2019.

“Sky avrebbe adottato modalità di pubblicizzazione del pacchetto calcio che potrebbero avere indotto i nuovi clienti ad assumere una decisione commerciale non consapevole. Per i clienti già abbonati, la condotta di Sky ”potrebbe aver indotto i soggetti a rinnovare l’abbonamento nell’errata convinzione che l’offerta non fosse mutata”.

Per Dazn , due i motivi di reclamo. Il primo, relativo allo slogan pubblicitario “quando vuoi, dove vuoi”, che farebbe intendere al consumatore di poter utilizzare il servizio ovunque. Il secondo riguarda i messaggi che indicherebbero la possibilità di poter fruire di un “mese gratuito di servizio”, mentre in realtà il consumatore stipula un contratto con rinnovo automatico.

I consumatori non devono fare da tester per le nuove piattaforme“, afferma Altroconsumo. Oltre alle violazioni del Codice, le associazioni hanno segnalo forti disservizi  durante le trasmissioni, con frequenti interruzioni, latenze e una scarsa qualità.

“Prendiamo atto della comunicazione ricevuta dall’AGCM e siamo disponibili a collaborare per fornire chiarimenti al riguardo”. Con questa breve nota Dazn  risponde alle accuse ricevute.

Vanessa Tusino

Laureata in Comunicazione, social media-addicted, apprendista fotografa e appassionata di storia e letteratura, cura i contenuti redazionali del sito Affari.news.

Aggiungi commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

/* ]]> */