Affari News

450 mila posti in arrivo nella PA con il ddl concretezza

A dichiararlo il Ministro della Pubblica Amministrazione del nuovo governo, Giulia Bongiorno, che ha espresso forte volontà di rinnovamento della macchina statale. Lotta all’assenteismo e svecchiamento della classe dei dipendenti tra i suoi obiettivi.

Il Ministro della Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno, ha annunciato entro il 2019, un maxi-concorso. Saranno reclutati 450mila nuovi dipendenti per gli enti pubblici.  La fattibilità del piano, che entrerà in un decreto denominato “concretezza” è al vaglio del ministero.

Un pacchetto di misure studiato per il “riassetto” della macchina pubblica, guidato dalla presa di coscienza dell’eterogeneità delle varie realtà e del bisogno di dare sostegno tangibile a quelle in difficoltà.

Il ddl concretezza, così denominato “perché desidera porre fine a riforme fumose destinate a rimanere solo sulla carta”, si prefigge inoltre il compito di combattere l’assenteismo sul lavoro. Ad oggi fogli firme o badge per la rilevazione delle presenze non sono strumenti più idonei. Da quì l’intenzione di ricorrere a nuovi strumenti di autenticazione personale come le impronte digitali e l’iride. Strumenti non invasivi e compatibili con la legislazione in materia di privacy.

Tra le misure che verranno introdotte, il turnover totale. Ai 450mila nuovi ingressi corrisponderanno 450mila uscite.“Il turn over deve essere garantito in tutte le articolazioni della pubblica amministrazione. Ci sarà un impegno perché ci sia un rispetto dei tempi senza slittamenti di questo processo di ricambio. Abbiamo oggi una classe di dipendenti con una media di circa 53 anni”, ha dichiarato il Ministro Bongiorno.

Vanessa Tusino

Laureata in Comunicazione, social media-addicted, apprendista fotografa e appassionata di storia e letteratura, cura i contenuti redazionali del sito Affari.news.

Aggiungi commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

/* ]]> */